PROVE TECNICHE DI PREAMPLIFICATORE

LA REVISIONE

 

 

E' passato un pò di tempo dal termine della costruzione del preamplificatore rimediato  con le ecc 82 trovate nel cassetto.

Ho avuto modo di ascoltarlo diverse volte e devo dire che cosi come era suonava in maniera orribile  soprattutto per le mie esigenze.

Come promesso ecco lo schema originale che ho trovato su  internet a suo tempo.

  Per prima cosa ho subito tolto tutto lo stadio di regolazione dei toni , non mi sono mai piaciuti e li ho bypassati.

Altro problema è la forte amplificazione dello stadio che nel mio caso non serve assolutamente.

Ha me serve uno stadio che amplifichi circa 2 volte figuriamoci .

Per ridurre l'amplificazione  la cosa da fare è togliere i condensatori di by pass c1, c2 , c9, c10 questo diminuisce il fattore di amplificazione. Lo stadio però così come è progettato continua a guadagnare troppo.

 Visto che non volevo togliere nulla ho portato   l'uscita sul catodo del secondo stadio . Questa manovra ci permette di portare a 1 il guadagno del secondo stadio. In più cosi facendo si ottiene un bassa impedenza di uscita che sicuramente giova allo stadio finale.

Ecco come si presenta lo schema dopo i vari passaggi.

Si noti che l'alimentazione è differente.

Purtroppo l'alimentatore a shunt costruito più di cosi non eroga quindi anche il punto di lavoro è cambiato.

La corrente anodica che ho calcolato è : (Ia)=Vr8,7,3,2/R8,7,3,2 =2,19 mA con una tensione di Vcc=207 Volt. Il valore di (Ia) ottenuto è  scarso. Questo introduce  un elevata distorsione ed un non corretto funzionamento.  Per aumentare il valore di (Ia) le cose sono due o aumentiamo la Vcc o diminuire la Rk .

Calcoliamo Rk per una (Ia) = 6.5mA ed una caduta di tensione Vr8,7,3,2 di 1,9 V

Rk=1,9/6.5*10e3=292 ohm approssimato a 330 ohm

 la caduta di tensione sulla Rk  non è altro che la tensione di griglia Vg si può dunque determinare il punto di lavoro della valvola sul grafico delle caratteristiche .  Considerate che la Va della valvola è pari alla meta della Vcc meno la Vr8,7,3,2 quindi Va=(207/2)-1,9= 101,5 circa 100V.

Il punto di lavoro ottenuto sicuramente non è il migliore in assoluto ma cosi facendo il tubo lavora sicuramente meglio.

Quindi mettiamo al posto delle resistenze da 1,5khom delle resistenze da 330 ohm .

La resistenza da 330 ohm introdotta fa passare una corrente di 6,12mA .

Il potenziometro della regolazione del volume l'ho portato in ingresso questo perché prima mi dava dei problemi di regolazione e introduceva strane variazioni di risposta in frequenza in base alla posizione potenziometro.

Probabilmente andava a variare l'impedenza generando dei disadattamenti che si ripercuotevano sul segnale.

A questo punto mi sono messo bilanciare l'amplificazione . Ho dovuto fare questo perchè essendo le valvole di recupero usate non sono propriamente uguali fra di loro. Basta introdurre un trimmer in serie all'ingresso da 100k e con un segnale di uguale ampiezza in ingresso ai due canali (sinusoidale 1kHz 1Vpp ) tarare di conseguenza l'uscita. In oltre questo trimmer  da la possibilità di attenuare un po' l'uscita se risultasse eccessiva per il finale.

Cosi come è configurato si ottiene un segnale in uscita di 1,8 Vpp circa che per il mio finale basta e avanza.

Il circuito pre in questa situazione introduce distorsione che attualmente non riesco a quantificare con i miei strumenti quello che è certo è che sfido chiunque a sentirla durante un normale ascolto . Riformulando il punto di lavoro aumentando la Vcc e la corrente che passa nel tubo sicuramente si ottiene un punto di lavoro migliore e una minor distorsione introdotta dal tubo stesso.

In fine un accenno all'alimentazione a shunt che ho realizzato per questo pre.

Quando ho trovato in rete lo schema e ho letto il forum nel quale ne parlavano molto bene non ci credevo. Poi l'ho provato e devo dire che funziona molto bene il ripple è praticamente non misurabile (spettacolo). Il rovescio della medaglia è che per ottenere un risultato del genere si butta via tanta potenza, il Fet scalda come una stufa.

In seguito vedremo più nel dettaglio la realizzazione . In questo  ultimo mese ho realizzato uno shunt per pilotare l'inaspettato suono per intero . Ho gia fatto una prova SPETTACOLARE.

 

Come suona ?

 Qui nella mia stanzina collegato al lettore cd modificato e al  finale  EL34 che va  a  pilotare  i due diffusori   JBL TLX 12  restituisce un buon audio.

Quello che ho notato  da subito  è che il pre pilota in maniera ottima il mio finalone .Il suono è ben distribuito anche la dinamica è ben calibrata , pensare che il mio finale l'ho sempre sentito un po' moscio pensando fosse la EL34 che dava questa sensazione .

Ovviamente il banco di prova sarà la saletta con tutto il Club riunito li vedremo che effetto fa con tutti gli orecchi fini che commentano.

 

 

RITORNA